Degrassi o GMK : due sistemi di classificazione per categorie a disposizione della farmacia

Filed in:

category

Sempre più pressante è la necessità di creare delle categorie di prodotto all’interno dei singoli reparti di farmacia, come pure estrapolare dati quanto più possibile attendibile.

Per far questo e ottenere informazioni utili entra in aiuto il nostro gestionale, gestionale che, a prescindere dalla software-house scelta, si basa su sistemi di categorizzazione già sviluppati in precedenza da esperti e avventori che hanno catalogato le diverse centinaia di migliaia di referenze trattate in farmacia.

Esistono infatti due sistemi di categorizzazione ad oggi tra i più attendibili; il primo è il Degrassi, sistema di categorizzazione su più livelli in grado di dettagliare la specifica di prodotto dalla macro-categoria alla categoria di terzo livello, rendendo quanto più selettive e interessanti le estrazioni.

L’unico punto debole relativo a questo sistema di categorizzazione è la mancata manutenzione effettuata nel tempo, ciò ha portato ad avere tantissime referenze, anche tra le più recenti come introduzione nel mercato, non categorizzate e per tanto ricadenti in altre categorie generiche che prendono il nome di “altro”  o altri sanitari, categorie queste che purtroppo non permettono una valutazione e analisi statistica a tutti gli effetti rappresentativa e ripercorribile.

D’altra parte la necessità di aggiornare il sistema ha portato banca dati ad una scelta ben precisa , quella cioè di rivedere la categorizzazione in ottica moderna, strutturando un nuovo sistema che prende il nome di GMK. Se da una parte questo sistema di attribuzione della categoria è assai più corretto ed efficace risulta ad oggi ancora incompleto perché ancora in fase di implementazione. Da ciò ne deriva che, quando lo stesso sarà reso interamente fruibile permetterà di sostituire integralmente il Degrassi e ottenere valutazioni assai più rappresentative, cosa che oggi possiamo avere solo per alcune categorie già completate.

Sicuramente l’attenzione alla definizione di categorie di appartenenza per tutte le referenze di farmacia è sempre più alta, se non altro per l’estrema necessità di inquadrare oggi giorno il farmacista come il vero manager della sua realtà imprenditoriale, colui il quale deve analizzare i dati e deve rivoluzionare la propria esposizione in ottica CATEGORY.

Photo: cogentqc.com

2 Commenti

  • Carlo Ranaudo

    • 16:20 - 2 novembre 2013

    complimenti hai affrontato un problema serio ed estremamente attuale.in un'epoca di alta tecnologia informatica non si riesce a dotarsi di un sistema di classificazione esaustivo che possa facilitare o forse permettere una corretta analisi di mercato.

    Rispondi
    • Nunzia Maria Tinelli

      • 8:30 - 4 novembre 2013

      si Carlo, questo è un grande problema, io l’ho riscontrato ormai da anni e rappresenta il vero limite applicativo e operativo della farmacia del futuro, purtroppo la risposta delle software house è: il farmacista non ci chiede elaborazioni dei dati!!! Purtroppo davanti a queste risposte i farmacisti più evoluti e attenti ai dati cosa possono fare se non cercare altre vie per estrapolare i dati?? Il problema è che qualunque dato cerco di estrarre avrà sempre un margine di incertezza!! Speriamo che il GMK si concluda il prima possibile, ma che al tempo stessa sia corretto in ogni sua parte!!

      Rispondi

Replica