Le vitamine in campo cosmetico, quali risorse per la pelle??

Filed in:

vitamina c, vitamina e, vitamina A

Le vitamine sono una grande risorsa per la pelle non solo se assunte per via orale, attraverso l’alimentazione o con integratori, ma anche se veicolate con creme arricchite! Infatti notevoli sono gli effetti determinati, ma solo da alcune delle vitamine che noi comunemente conosciamo.

Nel campo cosmetico le vitamine più utilizzate e con un ‘azione interessante,  mirata alla prevenzione dei fenomeni ossidativi, sono la vitamina A, C, E e alcune delle vitamine del gruppo B.

La prima ad essere utilizzata per i suoi effetti sul derma è stata senza dubbio la vitamina A, ad oggi presente in forme esterificate di retynol palmitate e acetate, tuttavia le vitamine più richieste ed utilizzate sono senza dubbio la vitamina C e la vitamina E. Parliamo cioè di acido ascorbico e tocoferolo, anche in questi casi non puri, ma esterificati per permettere una migliore resistenza nel cosmetico ed agire in maniera attiva sul derma ( ascorbyl palmitate, tocopherol acetate).

La vitamina C è nota non solo per le sue proprietà antiossidanti, ma anche per le sue proprietà foto-protettive, schiarenti e come protettrice dei capillari. Un vero elisir di bellezza se formulata opportunamente, in quanto la vera limitazione del suo uso, sta proprio nella sua alta instabilità chimica che la rendono particolarmente sensibile alla luce, alle alte temperature e ne determinano una facile disattivazione.

Lo stesso dicasi per la vitamina E, comunemente nota come tocoferolo, attiva sul derma in forma massiva grazie al suo grande potere antiossidante che contrasta i danni dei radicali liberi e quindi l’invecchiamento cutaneo. Non è del tutto noto il suo meccanismo d’azione, tuttavia è stata dimostrata la sua alta specificità per i tessuto cutaneo. Anche in questo caso però bisogna utilizzare il prodotto in forme esterificate e modificate per preservarne la stabilità.

Quindi attenzione alle etichette e a quanto vi viene detto, un prodotto puro non sarebbe funzionale in quanto perderebbe le sue proprietà ancor prima di essere confezionato, invece, forme acetilate o esterificate riescono a preservare la loro integrità e a renderli attivi una volta giunti sul derma.

Photo: Valentinian

Replica