Marketing del colore: relazione tra i colori e il consumatore!

Filed in:

Dopo aver analizzato gli aspetti del marketing del colore nella scelta dei brand e nelle influenze d’acquisto stesso, ci soffermeremo ad analizzare quale è il link di collegamento tra colore e consumatore, come cioè il colore può attrarre particolari categorie di consumatori e determinare acquisti specifici!!

Ogni consumatore, si sa, ha delle specifiche esigenze di acquisto manifeste o no nel momento in cui esso stesso si reca in un determinato store. La farmacia rientra, oggi giorno, in quegli store in cui l’ingresso molto spesso è associato ad un’esigenza manifesta e che tuttavia potrebbe rappresentare un’occasione nuova e profittevole per scoprire e determinare nuove tipologie di acquisto.

Nella scelta dei brand nulla può dunque essere trascurato, ed oggi impareremo a capire come anche il colore del brand ha un’influenza diretta sulle tipologie di acquisto.

Solitamente gli acquirenti si dividono in tre categorie:

  • impulsivi
  • con budget predefinito
  • tradizionali

Gli impulsivi sono sempre attirati da tre particolari colori:

  • rosso
  • nero
  • blu royal

questi colori caratterizzeranno anche gli store che sono legati agli acquisti d’impulso, come fast food, outlet, grandi liquidazioni.

Gli acquirenti con budget predefinito saranno invece attirati da altri colori:

  • petrolio
  • blu scuro

questi sono anche i colori d’elezione dei grandi magazzini, banche e centri commerciali

Infine, abbiamo i colori preferiti dagli acquirenti tradizionali:

  • rosa
  • celeste
  • rosa chiaro

Questi colori caratterizzeranno anche i negozi classici come quelli di abbigliamento.

A seconda, dunque, del posizionamento target che l’azienda si prefigge di ottenere si sceglieranno determinati colori piuttosto che altri e l’impatto emotivo sarà nettamente diverso come anche il livello di coinvolgimento.

Capire l’associazione tra colori e tipologia di consumatore ci permetterà anche di orientarci sulla scelta del prodotto da consigliare senza destabilizzare il cliente, ma inducendolo all’acquisto!

photo:editingline.it

Replica