Reportage vetrine: il sarto in vetrina

Filed in:

Mi piaceva iniziare il commento di questa vetrina parlando del sarto, perché in realtà in vetrina vi è un manichino utilizzato dai sarti per il confezionamento degli abiti su misura…

Sembra strana la presenza di un manichino, ma in un’allusione più filosofeggiante ci starebbe anche bene pensando ad una dieta e alla riduzione delle taglie che richiedono l’intervento del sarto per aggiustare e sistemare i vestiti ormai larghi…

Tuttavia, seppur ingegnosa, questa vetrina poteva essere gestita in maniera diversa.

L’abbinamento dei prodotti non è scorretto. Se infatti analizziamo la scelta vedremo che vi sono prodotti dimagranti associati ad integratori con medesima funzione e cosmetici ad azione lipolitica e modellante.

Si tratta infatti di una corretta selezione e di un corretto abbinamento merceologico che possa già suggerire un acquisto abbinato per il cliente che entra in farmacia o che semplicemente osserva la vetrina di passaggio.

Questo aspetto è infatti lodevole e dovrebbe essere sempre perseguito soprattutto nei casi in cui le vetrine sono molto grandi e dedicarle ad una sola tipologia di prodotti , se non inscenati correttamente, le renderebbero misere e poco accattivanti.

Ad ogni modo la problematica riscontrata in questa vetrina sta nelle dimensioni e nelle prospettive.

Infatti i prodotti sono riposti troppo in basso rispetto alla centralità della vetrina e non ben evidenziati dai pilastri ricoperti con tessuti di colore non appropriato per il periodo. Tale condizione rende maggiormente visibile il manichino piuttosto che i prodotti protagonisti della vetrina con conseguente perdita di efficacia.

D’altra parte l’utilizzo dei cartelloni pubblicitari distoglie l’attenzione e vanifica il tentativo di comunicare perché segue logiche diverse non sempre univoche che sono quelle perseguite dalle aziende produttrici.

Distacchiamoci sempre dal messaggio che l’azienda intende comunicare per fare della vetrina un qualcosa di originale e nuovo da mostrare , ma soprattutto un qualcosa di interessante da vedere!!!

2 Commenti

  • Anna

    • 18:48 - 17 Agosto 2012

    La vetrinista ha creato anche in altre occasioni questo tipo di vetrine,,,,Lo aveva fatto anche con me lo scorso anno e lo slogan era ” 150 consigli su misura ” perche’ abbiamo partecipato al concorso indetto dal Ministero della Difesa per i 150 anni anni del Unita’ d’Italia …onore al merito della vetrinista abbiamo ricevuto una targa ricordo fra i migliori partecipanti alle vetrine per l’ Unita’
    Concordo sul fatto che in realta’ alla fine i prodotti son poco evidenziati
    Ringrazio cmq la vetrinista che è sempre molto brava, anche se adesso non collabora piu’ con noi
    Anna

    Rispondi
    • Nunzia Maria Tinelli

      • 7:12 - 23 Agosto 2012

      Gentilissima Anna , grazie per la sua risposta, come ha ben notato dall’articolo è sottolineata la scelta accurata degli abbinamenti merceologici e anche la scelta del manichino, il titolo della vetrina chiarisce alcuni aspetti che tuttavia non erano esplicitati! La puntualizzazione è stata fatta solo sulla valorizzazione del prodotto seppur la vetrina nel suo complesso è da considerarsi un buon lavoro con tanto di apprezzamento per la vetrinista che la ha realizzata. Grazie per averci risposto!! Spero possa trovare utili le indicazioni fornite , un saluto !

      Rispondi

Replica