Retail mix in Farmacia: gli ultimi due step dell’analisi Comunicazione, servizio e Prezzo

Filed in:

Analizziamo gli ultimi due punti dell’analisi di Retail mix in Farmacia :

  • Comunicazione e servizio
  • Prezzo

Si tratta di due variabili importanti che non possono assolutamente essere sottovalutate. Anzi, in questa fase mi preme soffermare l’attenzione sul primo aspetto COMUNICAZIONE E SERVIZIO, in quanto esso stesso forse rappresenta per molte farmacie il vero punto debole di tutto l’iter di analisi operato.

Se ci pensiamo bene, infatti, oggi giorno chi vuole avere un posto di rilievo nel mercato non può non fare comunicazione, cioè non può non adottare strategie operative atte a farsi conoscere sia in termini di prodotti offerti, sia in termini di servizi offerti.

Si parla tanto della comunicazione dei valori, degli ideali, delle mission, di ciò che rappresenta la motivazione per la quale un cliente dovrebbe sentirsi a proprio agio in quel particolare esercizio, riconoscendosi nei valori e negli ideali proposti, tanto da diventare fedele ed acquistare.

In un’era dove si parla di social, dove non si può non far parte di un gruppo e non rendere pubblico il proprio status, ecco che anche la Farmacia deve necessariamente allinearsi con i  tempi e comunicare la sua attività, i suoi servizi, i suoi prodotti. La grande distribuzione ha giocato molto sulla comunicazione e lo fa anche oggi, identificando il supermercato come il luogo più simile al focolare domestico, il quale pone al centro le esigenze e le necessità del cliente. Ebbene la comunicazione muove le masse, induce comportamenti, identifica luoghi, fa si che alcuni prodotti si vendano e inizino a vendersi in alcuni esercizi a discapito di altri, ed è proprio quello che la GDO ha saputo fare togliendo sempre più fette di mercato ai negozi di vicinato.

Per tanto qualunque attività decidiamo di mettere in atto, sappiate che non ha valore se essa stessa non viene comunicata a dovere, se essa stessa non attira nuove persone e non è finalizzata alla fidelizzazione dei clienti.

D’altra parte l’altro tasto dolente è proprio rappresentato dal PREZZO! Purtroppo la Farmacia ha la fama di essere costosa, di avere prodotti a prezzi più cari rispetto ad altri esercizi e questo non sempre è vero, ma purtroppo risente delle logiche di comunicazione e di pubblicità.

Per questo la farmacia deve senza dubbio adottare politiche di contenimento dei prezzi, non a discapito del margine, ma deve massimizzare il rapporto qualità/prezzo che oggi giorno viene ancora riconosciuto dalla stragrande maggioranza dei clienti.

In questa eccezione attenzione ai passi falsi!! Scegliamo prodotti che ci diano almeno la garanzia di non essere eccessivamente presenti su più canali distributivi a prezzi nettamente inferiori, perché in tal caso avremo già perso in partenza!!

Photo:costellazionifamiliarisistemiche.it

Replica