Case History Vetrine di farmacia: una strategia vincente studiando bene il contesto

Ritornano i case history tanto apprezzati sulle vetrine di farmacia, primo strumento di comunicazione molto spesso trascurato e bistrattato, tuttavia ci sono tantissime realtà positive che hanno sfruttato in maniera ottimale questo strumento partendo da una primaria analisi strategica,  che non può di certo mancare.

Questo è il caso della Farmacia Masi, una farmacia che ha saputo ben analizzare il suo contesto operativo!

Ma analizziamo nel dettaglio questa scelta strategica, che possiamo definire vincente.

Analisi del contesto: farmacia situata su un grande stradone di passaggio e non certo su una strada pedonale per passeggiate con carrozzini e shopping, ha una grande visibilità e permette un rapido e ampio parcheggio. Zona residenziale, ma strada importante per un traffico di smistamento, vicina anche a scuole e palestre.

Analisi dello spazio vetrina: la particolare localizzazione permette di godere di tre ampie vetrine intere, totalmente chiuse. Questa situazione, se da una parte può sembrare ottimale, dall’altra invece determina uno sforzo notevole in termini di studio del messaggio e ricerca del materiale per l’allestimento delle comuni vetrine prodotto.

 Di sicuro, la sua posizione ha determinato gran parte del successo, ma dati i dati di partenza, la condizione delle vetrine avrebbe posto il farmacista davanti ad una scelta:

“ cosa mettere in vetrina, o meglio che settore promuovere?”

Questo, nell’ambito della scelta strategica di comunicazione, sarebbe stato assai limitante  perché conoscete bene quali debbano essere i criteri di un corretto allestimento vetrina !

Dover scegliere un unico settore e brandizzare la vetrina, selezionando una sola azienda a rotazione, avrebbe senza dubbio gravato sulle politiche interne di affermazione del marchio Farmacia Masi. In questo contesto, la scelta di pannellare le tre vetrine presentando tutte le attività lì presenti è la scelta strategica migliore e questo per diversi motivi:

  • Afferma il marchio Farmacia Masi, definendo cosa fa la farmacia senza legarsi a brand aziendali che in molti casi possono fuorviare o vincolare  la vendita, che in questo modo, è liberamente gestita su consiglio interno;
  • Comunica tutti i servizi offerti e il messaggio giunge immediato al consumatore finale , senza dare indicazioni circa una particolare specializzazione, ma valorizzandole tutte;
  • Cattura l’attenzione del passante.

Chiaramente questo tipo di allestimento segue le regole del turn-over e della vivacizzazione come per le vetrine normali, starà a loro rendere questa comunicazione sempre più attiva e coinvolgente sul brand aziendale.

Autore

Nunzia Maria Tinelli

Cosmetologa e Coach

Corsi Disponibili